All’unica persona che conta,
 All’unica donna che voglio,
 All’unica ragazza che bacio,
 All’unica bimba che stringo…
 Semplicemente, al mio unico Amore
 
 Teresa
 
 Bimba, stella cadente,
 bianco squarcio in una notte silente
 Distanti, una volta ancora
 Eppur non riposo sapendoti lontana.
 
 Le mie labbra fremono al pensiero di te
 Tumulto, febbre, gelosia
 che sol il tuo sorriso può placare
 Voglia di te, sogno di mezz’estate
 Nel buio della mia strada
 lucido è il desiderio di te
 Tu che colmi il mio abisso,
 legami a te!
 Voglio cullarti, scacciar le tue paure
 inebriarmi della tua dolce chioma
 Parlami, sii sincera
 lasciati andare,
 perditi in me e fammi sognare…
 Immagini, presagi, incubi
 Confusa voglia d’averti,
 nitida sensazione di perderti
 Non farlo! No!
 Accompagnami in ogni istante
 miraggio delle mie "Notti Bianche"
 Ricordi? Albeggianti illusioni,
 balconi dorati
 e la placida sensazione di esser già insieme,
 di vegliare il tuo riposo.
 Un anno è già trascorso,
 Principessa di Gennaio
 Attimi imbevuti del verde dei tuoi occhi
 e l’infantile gioia di tenerti per mano…
 Oh dolce bimba,
 fallo ancora!
 Accarezza la mia lingua con la tua,
 portami via,
 in quel luogo dove siamo una cosa sola.
 Non più nero, né finzione,
 né voragini, né dolore.
 Scoglio in mare aperto
 Oasi fra dune ostili
 Sguardo tra l’indifferenza
 Poesia nello squallore
 Unico Desiderio, unico Sole,
 unica Luna, unico Amore.
 
 Bimba, stella cadente,
 bianco squarcio in una notte silente
 Baciami, mia Regina di Cuori
 e lascia che t’adori
 Amo ciò che tu odi tanto: guardarti
 Ma non è così terribile,
 voglio solo amarti.
 
                                                          Tuo per sempre
                                                                         Nikki
Annunci