Jim Morrison era un gran cantante, più per carisma che per voce e,
 anche se non ho mai sopportato l’idolatria dei suoi seguaci perchè
 più basata sul personaggio e sul "fascino dello strafarsi"
 (personalmente le ritengo cazzate) che sugli effettivi valori artistici
 dell’uomo, i Doors sono stati una proposta culturale realmente rilevante.
 Mi hanno sempre convinto poco i lavori lettarari del riccioluto Jim
 (che probabilmente avrebbe desiderato più esser ricordato come poeta
 o cineasta piuttosto che come musicista), lavori troppo semplicistici e deboli
 ma che affascinano comunque per una loro ingenua acutezza.
 Ho qui raccolto alcuni suoi aforismi.
 Un saluto a tutti.
 
 Se devi vivere tutta la vita strisciando allora alzati e muori
 
 Quando sei triste e vorresti morire pensa a chi invece vorrebbe vivere ma sa di dover morire
 
 Non ho chiesto di nascere quindi fatemi vivere come cazzo mi pare
 
 Se un giorno ti svegli e non vedi il sole, o sei morto o sei il sole
 
 Non piangere se non vedi il sole, le lacrime ti impediranno di vedere le stelle
 
 A questo mondo anche i fiori piangono, solo gente stupida pensa che sia rugiada
 
 Ama ragazza, ama perdutamente, e se è peccato, ama il peccato e sarai innocente
 
 Non accontentarti dell’orizzonte: cerca l’infinito
 
 Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te
 
 La vita? una goccia di cristallo appesa ad un filo di seta che pende da un soffitto di cartapesta
 
 Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli trova sempre la forza di riprovarci
 
 Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare
 
                                                                                 Jim Morrison
Annunci