Ci sono ossa che non si sgretolano,

   ceneri e parole più pesanti di macigni

   e la mia dimora ne è costruita.

   I ricordi sono lame taglienti

   che sbocciano incolte dal mio capo

   a dozzine, centinaia

   lugubri canneti in desolate acque.

   Non si fila lana da un serpente.

   Catene e porte oscure

   non sempre hanno chiavi.

 

 

Annunci